Le formatrici

FEDERICA FALASCONI

Federica Falasconi progetta e realizza le drammaturgie musicali di Opera Kids (2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016), di Opera It (2012, 2013, 2014, 2015, 2016) e di Opera Baby (2015, 2016), programmi di As.Li.Co/Opera Education volti alla diffusione dell’opera lirica dalle scuole dell’infanzia ai licei.

L’edizione 2012 “Nabuccolo” (regia di Francesco Grazzini) di Opera Kids è stata rappresentata con successo anche presso l’Opéra Royal de Liègi Wallonie; l’edizione 2013 “Celeste Aida” ha debuttato felicemente al Festival Internazionale MITO, l’edizione 2015 di Opera It (testo di Paola Barbato) ha esordito presso il prestigioso Piccolo Teatro Strehler di Milano. È pianista accompagnatore e docente dei corsi organizzati annualmente per i vincitori del Concorso As.Li.Co. tenuti, fra gli altri, da Rockwell Blake, Edoardo Müller, Robert Kettelson, Lorenzo Arruga, Luis Alva, Enza Ferrari, Luciana Serra, Tiziana Fabbricini, Barbara Frittoli, Alfonso Antoniozzi, William Matteuzzi, Mariella Devia, Marco Berti, Lawrence Brownlee e Daniela Barcellona.

ELISA TORRI

Laureata in Didattica della musica e dello strumento presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Specializzata in Pedagogia Musicale presso la scuola Arpa Magica di Milano. Diplomata in canto moderno presso il Centro Professione Musica di Milano. Operatrice in canto prenatale presso il “Laboratorio dell’arte e dello spettacolo” di Verona. Dal 2004 al 2005 studia canto lirico con il Soprano Floriana Cavalli e successivamente presso il Conservatorio “G. Donizetti” di Bergamo e il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara. Nel 2010 frequenta il corso per Operatori di laboratori musicali presso l’Accademia Teatro alla Scala. Significative in questi anni le esperienze svolte negli asili nido e nelle scuole materne con progetti di educazione e sviluppo alla musicalità, attività musicali con gruppi di genitori e bambini dagli zero ai cinque anni, le collaborazioni in progetti musicali dedicati alle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado e nelle scuole di musica in veste di insegnante di canto e di propedeutica musicale. Dal 2014 fa parte del corpo docenti di Opera Education ed in particolare dal 2015 è la docente di riferimento per il progetto Opera Kids.

IRINA SOLINAS

Nata nel 1982, si diploma presso il Conservatorio di Milano “G.Verdi” nel 2006 sotto la guida del M° Marco Scano; nel 2008 si laurea con lode presso il Conservatorio “G.Frescobaldi” di Ferrara con una tesi sulla musica da camera di J.Brahms ed in particolare il trio per violoncello clarinetto e pianoforte.

Vince una borsa di studio come primo violoncello presso l’Orchestra Giovanile Italiana che la porterà a esibirsi in diversi teatri importanti sia italiani che europei, come il Teatro alla Scala di Milano e la Konzerthaus di Berlino. Prosegue la formazione con il M° Franco Lucio Amanti, approfondendo l’arte dell’improvvisazione durante il Clazz International Music Festival 2016. Prossimo passo sarà con Yo-Yo Ma e i Musicisti della Via della Seta, nel Global Musician Workshop 2017. Insieme all’Orchestra giovanile Luigi Cherubini, prenderà parte per due anni consecutivi al Festival di Musica della città di Ravenna sotto la guida del M° Riccardo Muti. Altri direttori importanti come Sir Jeffrey Tate e Gabriele Ferro hanno arricchito sia l’esperienza professionale che la crescita artistica di questa musicista. Registra per Mediaset e partecipa a trasmissioni Rai in qualità di maestro d’orchestra. Per Sky 3D incide come solista la colonna sonora del documentario San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D www.basilicheroma3d.it Ha collaborato con Alex Britti, Gino Paoli, Nicky Nicolai e Stefano Di Battista, Stefano Bollani, Skin dei Skunk Anansie, Maurizio Solieri, Stefano Vergani.

Nel Jazz ha collaborato con artisti quali Crispin Campbell , Françoise Derissen, Helmut Lipsky, Jeremy Cohen, Lucio Franco Amanti, Paolo Tomelleri, Enrico Intra, Tullio de Piscopo. Grazie all’esperienza con la Sai Symphony Orchestra ha inoltre arricchito le proprie abilità suonando con strepitosi interpreti della musica indiana quali Guru Karaikudi Mani, Sudha Raghunathan, Dr. Debashish Bhattacharyya, Shashank, Heinar Wiberny, Rajesh, Dr. Ganesh and Kumaresh, Cheikh Lehbiadh, Anjana Rajsgopalan, Pape Samory Seck, Sai Shravanam, Suresh Vaidyanathan, Amrit N.

Dal 2015 collabora con Fabius Constable e la Celtic Harp Orchestra, l’orchestra d’arpe celtiche più popolare al mondo, esibendosi in contesti variopinti tra Italia e Giappone. Musica elettronica, suono poliedrico del violoncello e immagini sono la cornice del progetto con l’artista contemporaneo Davide Santi. Il sodalizio con Sky 3D e Matteo Curallo esplora invece la musica per immagini con la realizzazione dei film d’arte “San Pietro e le Basiliche di Roma” 2016 e “Raffaello, principe delle arti” 2017. L’arte compositiva incontra l’improvvisazione nel nuovo percorso solistico che porterà l’artista oltreoceano con Yo-Yo Ma e i musicisti della Via della Seta.

 

ANNA FENOGLIO

Musicista e mamma, è diplomata al Liceo Classico e laureata alla facoltà di Economia di Torino. Ha portato a termine il percorso di studi in Conservatorio negli strumenti di Pianoforte e Violoncello. Dopo l’esperienza di lavoro al Teatro Regio di Torino, ha completato il percorso di formazione con l’associazione AIGAM, l’unica in Italia ufficialmente riconosciuta da Edwin E. Gordon per guidare i bambini attraverso la Music Learning Theory, che l’insegnante mette in pratica in asili nido, scuole dell’infanzia, ludoteche ed accademie musicali delle province di Varese e Milano, nonché in Svizzera.
Ha seguito e concluso il Corso di formazione “Musica Neonatale per piccolissimi 0-3 anni” presso l’istituto Accademia Musicale Camille Saint-Saëns, con la Prof.ssa Barbara Sgobbi, musicista e musicoterapista. Ha tenuto numerosi incontri e conferenze per genitori ed educatori ed ha partecipato a diversi rinomati concerti per promuovere l’importanza dell’educazione musicale sin dalla nascita, tra i quali l’ultimo – ottobre 2017 – a Villa Panza (Varese), all’interno del Festival Nature Urbane, con gli altri elementi del Gordon Ensamble. Formatrice musicale, ha condotto seminari e corsi sull’apprendimento della musica per gli educatori di asili nido e scuole dell’infanzia ed ha avviato una collaborazione con il Teatro sociale di Como e l’Associazione Lirica e Concertistica Italiana (As.Li.Co.) per la formazione all’interno del progetto “Opera Education 2018“. Appassionata da sempre della musica corale, ha iniziato a collaborare con il Maestro Alessandro Cadario, al fine di arricchire ed approfondire la propria preparazione. Due volte medaglia d’oro ad un celebre concorso letterario nazionale, vanta un’esperienza quasi ventennale nella stesura di articoli giornalistici di critica musicale e collabora con alcune case editrici scolastiche per la realizzazione di testi specifici.

ANNA CATTORETTI

Dopo un decennio di ricerca musicologica per diverse istituzioni italiane e straniere (collaborazioni con riviste di settore, coordinamento di progetti sulla musica del XVIII sec., pubblicazioni annoverate tra le Edizioni Nazionali Italiane, etc.) e anni di impegni concertistici come flautista (Ensemble Madera, Ensemble Nuevos Aires, in Italia e all’estero), dal 2004 ha scelto di dedicarsi alla didattica della musica per l’infanzia, seguendo dapprima le linee della metodologia Orff-Schulwerk e quindi la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon. Nel 2005 ha collaborato alla creazione di Concerto Studiomusica, realtà apprezzata a Gallarate e in provincia di Varese. Dal 2007 è Insegnante AIGAM, qualificata per tenere i corsi Musicainfasce®, Sviluppo della Musicalità® e Alfabeto della Musica®. Nel 2015, sempre con AIGAM, ha seguito il percorso per tenere corsi di Musica in gravidanza.
Assieme ad alcuni colleghi ha partecipato alla realizzazione di lezioni-concerto per bambini in diversi luoghi e in particolare in Italia e in Svizzera (tra i maggiori: Milano: Teatro Dal Verme, Umanitaria, Castello Sforzesco, Istituto dei Ciechi, Civica Scuola di Musica, BookCity Milano; Lugano, Gallarate, etc.) e alla proposta di concerti per bambini in luoghi di interesse storico-artistico nella Provincia di Varese (Castello di Masnago e Villa Panza per le rassegne “Facciamo musica dentro un’opera d’arte” a cura di Livia Schiavetto).
Collabora inoltre nell’ambito dei Programmi nazionali Nati per la Musica e, per la sua competenza di bibliotecaria, Nati per Leggere, promossi dall’Associazione Culturale Pediatri e dal Centro per la Salute del Bambino, con conferenze e incontri tenuti assieme a pediatri, al fine di diffondere e informare su una corretta pratica della musica nell’infanzia. Nel 2014 è stata referente regionale Nati per la Musica per la Lombardia e dal 2015 referente per la Provincia di Varese.